Stai ancora usando Windows XP? Ecco come comportarti con il tuo vecchio PC

Innanzitutto, cerchiamo di mantenere il più possibile aggiornato ogni programma che usiamo regolarmente e disinstalliamo tutto ciò che non serve e non è essenziale al buon funzionamento del computer. Che sia una suite di office automation come LibreOffice, oppure un programma per la manutenzione ordinaria del nostro pc, è importante che tutto sia aggiornato (idealmente) all’ultima versione disponibile, o quella che più vi si avvicina.

Su Windows XP ormai è inutile, a mio avviso, installare un antivirus, poiché se l’hardware è vecchio, avere un antivirus non farebbe altro che rallentarlo e consumare tantissime risorse di memoria all’avvio (ecco perché poi l’avvio è spesso molto lento).

PS. ho pubblicato un altro articolo specifico su Windows XP. Ricordati di leggerlo!

La navigazione su internet deve essere messa in sicurezza, perlomeno il più possibile, con accorgimenti specifici, che vanno dall’usare un browser più aggiornato possibile allo sfruttare laddove possibile e supportato, connessioni protette.

Essendo le macchine con Windows XP installato piuttosto datate (parliamo di almeno 6-7 anni fa, alla data di oggi, agosto 2017), ha poco senso tenere sul computer molti programmi installati, quindi cerchiamo di far pulizia e lasciare solo ciò che è davvero utile. Anche per ciò che riguarda i files, proviamo a non lasciarne troppi sull’hard disk, ma trasferiamoli in un altro computer o perlomeno salviamoli su un supporto esterno al computer stesso. A differenza dei sistemi Linux, che saranno sempre veloci indipendentemente dal numero di files che ospitano, i sistemi di casa Microsoft sono molto suscettibili a questo aspetto: più icone abbiamo sul desktop, più lenti vanno; più files ci sono sull’hard disk, meno performante è il sistema in toto.

Accertiamoci di non usare MAI il dispositivo per accedere ai nostri conti correnti online o altri portali dove circolano i nostri soldi o dati sensibili. In generale, non facciamo mai compere tramite una macchina con software obsoleto. Con l’obsolescenza del software e dell’hardware aumenta enormemente il rischio di attacchi informatici e/o intrusioni illecite nel sistema operativo da crackers (malintenzionati che vogliono rubare i vostri dati, i vostri soldi o semplicemente divertirsi, magari lucrando, dando fastidio a persone, aziende od organizzazioni). Ad esempio, se la vostra macchina monta Windows XP, dovete anche essere consapevoli che dall’8 aprile 2014 Microsoft ha interrotto l’invio di aggiornamenti relativi a tale sistema operativo. Non essendo più presenti, gli aggiornamenti automatici di sicurezza, dobbiamo difenderci con cautela e consapevolezza.

Posso aggiornare il mio computer adesso, anche se in ritardo?
Potresti, ma te lo sconsiglio vivamente perché l’hardware su cui veniva installato Windows XP è man mano diventato obsoleto anch’esso nel tempo. Non troppo obsoleto, ma non è neanche facile ridargli vita in un batter d’occhio, se non seguendo queste poche indicazioni:

  1. puoi installarci il sistema operativo Linux, per rimettere “a nuovo” il tuo hardware e magari poterci ancora far qualcosa, se è in buone condizioni. Potrai senz’altro scriverci, navigarci online e gestire tutta la corrispondenza digitale. Magari, con l’occasione, se la trovi, puoi anche ampliare un pochino la RAM del tuo computer, così da sfruttare un pochino meglio le potenzialità che il tuo vecchio hardware nasconde sotto al cofano.
  2. puoi regalarlo!
  3. Puoi smontarlo e riassemblarlo per conoscere meglio il mondo dei computer e capire come sono fatti e costruiti. Può essere un’attività molto educativa!

PS. ho pubblicato un altro articolo specifico su Windows XP. Ricordati di leggerlo!

Una risposta a “Stai ancora usando Windows XP? Ecco come comportarti con il tuo vecchio PC”

I commenti sono chiusi.